SEZIONI NOTIZIE

Sanabria a Genoa Channel: "Il mister mi chiede più cattiveria in campo"

di Franco Avanzini
Fonte: genoa channel
Vedi letture
Foto

Toni Sanabria autore di un gran gol contro il Bologna si è raccontato a Genoa Channel tra i cimeli del Muse rossoblu in Porto Antico. Qualcosa è cambiato in questo ultimo periodo nel giocatore: "Si sta vedendo un Sanabria più cattivo, con grinta - ammette l'attaccante - E' quello che mi chiede il mister perché il gol arriva se lavoro per la squadra". 

Sul gol realizzato al Dall'Ara dice: "E' sempre molto importante per un attaccante segnare; sono molto contento per questo gol e per aiutare la squadra. Penso comunque che tutta la squadra stia facendo un grande lavoro e non è importante chi segna. L'importante sono i punti e scalare la classifica per raggiungere l'obettivo finale".

Alla base di tutto per Sanabria c'è: "La fiducia che mi sta dando mister Nicola e questo è molto importante. Quella fiducia che non sentivo negli altri allenatori. Siamo tutti importanti, anche quelli che stanno in panchina". Una felicità per Sanabria che ha pure una data particolare: "Il 17 novembre, perchè è nata mia figlia. E' stato il miglior giorno della nostra vita. Volevamo un maschio ma se mi chiedi se ora cambiassi un maschio per Arianna dico di no". Sanabria e il mare: "Mi piace il mare e quando ho un po' di tempo vado a passeggiare con mia moglie anche se ora con Arianna che è molto piccola usciamo un po' meno".

Su Genova il giocatore spiega: "Ci ha accolto benissimo, anche i miei compagni mi hanno aiutato tantissimo ad integrarmi". Periodo di Viareggio Womens Cup con le ragazze genoane in semifinale: "Con mia sorella in Paraguay giocavo al pallone, lei non è professionista ma non vedo problemi nel calcio femminile". Un obiettivo per Sanabria: "Aiutare la mia Nazionale a raggiungere un Mondiale visto che sono molti anni oramai che non ci qualifichiamo; per questo devo lavorare molto qui al Genoa". Genova certo, ma anche Barcellona: "A Barcellona ho la mia famiglia, i miei genitori, i mei fratelli.Là ho fatto le giovanili,ci sta tutta la mia vita. E' una città nella quale ho vissuto per undici anni e ci tengo tanto".

Tornando al Genoa: "Sono arrivati tanti giocatori a gennaio di esperienza e ci potranno aiutare a raggiungere il nostro obiettivo"