Preziosi: "Non ho avuto da Ballardini le risposte che mi aspettavo"

di GianPiero Gallotti
articolo letto 1793 volte
Foto

Dopo il "terremoto" in casa Genoa provocato oggi dall'esonero di Davide Ballardini a favore di Ivan Juric, il Presidente rossoblù Enrico Preziosi è intervenuto al telefono in diretta su Telenord, nel corso della trasmissione "We are Genoa", per spiegare la situazione che si è venuta a creare.

Queste le sue parole:

 

Se pensate che mi diverta a cambiare allenatore lo rispetto. Ma il problema è invece che devo fare delle scelte.

Sta poi agli altri giudicare, ma io sono portato a prendere delle decisioni.

Non è la classifica che mi preoccupa, poichè abbiamo più punti di quanto pensavamo ad inizio campionato. Quello che non va è il gioco. Io guardo la squadra in campo, e non mi ha mai dato motivo di soddisfazione al di là del risultato.

Ballardini l'anno scorso ci aveva abituato ad un altro tipo di calcio. Vedere una squadra allo sbaraglio che prende tre gol da una neopromossa non può avermi soddisfatto.

Per non parlare poi delle gare contro Empoli e Bologna, dove abbiamo vinto ma sofferto tantissimo. E questo non può essere colpa mia.

La squadra non mi ha soddisfatto perchè non abbiamo fatto gioco, e sfido chiunque a dire il contrario.

Ballardini è una persona rispettabilissima e perbene, ma in campo vedo una squadra che non mi piace.

Quindi prenderò degli insulti, ma dovevo intervenire.

Ho parlato ieri sera con Juric, l'ho trovato molto più maturo e credo che possa darci delle soddisfazioni in termini di gioco.

Poi potrò sbagliarmi, ma la penso così.

A noi manca solo una pedina a sinistra, che prenderemo a gennaio, ma rispetto a molte altre squadre siamo nettamente superiori.

Non abbiamo un regista? Abbiamo Sandro, e la buona notizia di Veloso che ha accettato di tornare.

Non posso sempre essere riconoscente a Ballardini perchè ci ha salvato. Ho parlato con lui, ma non ho avuto le risposte che mi aspettavo. Quindi dovevo intervenire.

Poi che a questa squadra manchi qualcosina lo capisco. L'anno scorso mancava una punta, e così quest'anno abbiamo addirittura esagerato. Ma evidentemente non siamo in grado di metterli bene in campo, perchè Domenica scorsa abbiamo preso dei gol inaccettabili.

Ho anche incontrato qualche altro allenatore, ma penso che Juric possa essere la persona giusta per costruire del bel gioco.

Poi se qualcuno che mi critica vuole venire qui e metterci un po' di soldi ben venga.

Un allenatore non è vincolato a un modulo.

Se avete visto, Ballardini ha fatto sette formazioni diverse. Non è quindi il modulo il problema.

Per me importante è avere equilibrio come l'anno scorso, che il Genoa non faceva giocare l'avversario e qualche gol lo facevamo. Oggi è chiaro che se prendiamo tre gol in casa da una neopromossa c'è qualcosa che non funziona.

Abbiamo i vicini di casa che hanno un portiere che viene dalla B ed è un buon portiere. Non capisco perchè Radu non dovrebbe essere buono. E' nazionale Under 21 e se ricordate ad esempio a Frosinone ha fatto tre interventi importanti e Domenica, sul primo gol preso, un attaccante gli ha fatto blocco. Quindi non ha sbagliato lui.

Marchetti pensavo che potesse subito riprendere la forma. Lui comunque è un ottimo portiere. Ma se avessi preso io Audero al primo errore avrebbero detto la stessa cosa.

Quindi avevamo pensato di mettere un portiere esperto ed un ottimo giovane alle sue spalle. Ma se il portiere viene privato della protezione della difesa allora è inutile.

Anche Kouamè e Piatek quando li ho presi mi hanno criticato. A volte si sbaglia ma mica sempre.

Juric è un buon allenatore, con delle idee di gioco ed era già un idolo. Il calcio è fatto anche di momenti in cui un allenatore va nel pallone perchè non è maturo. Oggi io ho trovato Juric molto cambiato e credo nel suo calcio.

Quindi piuttosto che andare in cerca di allenatori improbabili ho pensato di puntare ancora su di lui.

Poi il tempo dirà se avevo ragione.

Nei 14 campionati di Ballardini ci sono 13 esoneri. Vorrà dire qualcosa?

Ho parlato solo con Criscito, perchè non amo parlare coi giocatori. Ho quindi solo informato il Capitano per correttezza.

Se avessi mantenuto Ballardini, quando giocheremo con squadre che ci sono superiori, avremmo abbassato la media punti di ora.

Dopo 30 anni di calcio credetemi che pazzo non sono. Devo valutare sul piano tecnico quello che è il modo di stare in campo. Spero di avere fatto la cosa migliore. Non ho la verità in tasca, ma credo fermamente che Juric sia un uomo cambiato e quindi gli do fiducia.

Capisco che i tifosi siano delusi ma non potevo fare altrimenti.

 

Gip

 

 

 

 

 


Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy