SEZIONI NOTIZIE

Davide Nicola a SKY Sport: "Prosegue il nostro processo di crescita"

di Franco Avanzini
Vedi letture
Foto

Davide Nicola ha parlato a Sky Sport a fine gara: "La squadra ha reagito dopo la gara contro il Parma dove eravamo convinti di far noi la gara poi però non riuscendo a dimostrarlo sul campo. Dopo due occasioni abbiamo concesso un doppio vantaggio a loro. Si è trattato di riprendere dopo tre mesi, dobbiamo ridurre il processo di crescita. Ho visto un atteggiamento nervoso diverso rispetto alla partita contro i ducali. Non era facile riprendere la partita dopo i due gol subiti dal Brescia e con una temperatura di 32 gradi. Questa partita ha dimostrato che prosegue il processo di crescita. Io mi concentro sulla crescita dal punto di vista mentale"

Sui due gol subiti dalla sua squadra in pochi minuti dice: "Non ho avuto paura dopo l'uno-due realizzato dal Brescia ma non era facile riprendere una gara così. La squadra ha saputo metabolizzare il giusto atteggiamento nervoso da tenere. Non siamo perfetti, è normale, ma abbiamo fatto un passo in avanti".

La cosa che più ha preferito mister Nicola è stata: "La voglia di vincere e il restare compatti. Abbiamo giocato con un giorno in meno di recupero rispetto al Brescia, una partita che di fatto è durata 100 minuti visti i sette di recupero finali. C'è stata la voglia di vincere sino alla fine e abbiamo cercato il gol anche all'ultimo".

Sul rientro in campo dopo il lungo stop: "Mi aspettavo un ritorno così, non abbiamo dimenticato quando fatto in precedenza. Siamo come un ciclista che non pedala per un po' di tempo, quando risale in sella non dimentica come si fa. Magari ci mette un po' a ritrovare l'equilibrio ma non lo dimentica affatto". Un punto che: "Muove la classifica e che ci dice che la strada giusta adesso è quella di ricercare la prestazione. Non è facile per nessuno, anche per noi. Non possiamo mollare neppure di una virgola. L'atteggiamento è da migliorare". Il Lecce ora è dietro di una lunghezza: "Non guardo all'allungo o al non allungo ma guardo alla crescita della squadra, si vede che abbiamo giocato una gara prima. Intanto hai capito come deve essere l'atteggiamento nervoso nella gara. Adesso ci sarà la Juve ma noi dobbiamo avere questa mentalità anche contro un'avversaria molto più forte"