SEZIONI NOTIZIE

Genoa Primavera, un rigore condanna i giovani di Chiappino nel derby

di Franco Avanzini
Vedi letture
Foto

Un calcio di rigore ad inizio ripresa condanna il Genoa primavera alla sconfitta nel derby dei giovani nella gara disputata sul terreno ospite. Non è stata una grande partita a causa del campo colmo di fango che non permetteva, soprattutto lungo le due fasce, il rimbalzo perfetto dell'attrezzo del mestiere. 

Gara bloccata nei primi minuti con le due squadre che si controllano prevalentemente a centrocampo che si gioca su un terreno ai limiti della praticabilità a causa del fango. Per vedere il primo tiro verso una delle due porte occorre attendere il 21' quando Agudelo serve Zennaro che calcia però di poco sopra la traversa. Replicano i blucerchiati con Siatonis che calcia alla perfezione mandando la palla nel sette ma Drago vola e con un intervento magistrale riesce a deviarla. Queste di fatto le uniche due occasioni di una prima frazione in cui si sono visti anche molti errori tecnici in mezzo al campo. 

La partita si sblocca dopo 8 minuti della ripresa quando Drago atterra Prelec in area di rigore. L'arbitro concede il penalty che Yayi Mpie trasforma per l'1 a 0 blucerchiato. Genoa Primavera costretto ora a recuperare ma è ancora la Sampdoria Primavera a sfiorare il gol con Chrysostomou che da buona posizione manca il colpo del k.o. Al 18' Raspa portiere dei padroni di casa esce perfettamente su Moro sventando la minaccia. Pallone che non rimbalza sulle fasce a causa del fango. Genoa Primavera che cerca di serrare i tempi per raggiungere il pareggio. Agudelo ci prova da fuori area ma Drago si allunga e manda la sfera in corner. Ancora il colombiano protagonista in contropiede ma il tocco decisivo per Eboua è troppo lungo. Finale di sfida con Agudelo che attira a se tutti i palloni per l'avvio delle varie azioni rossoblu. Ma anche la Sampdoria costruisce una opportunità per raddoppiare con Siatonis che non riesce nell'impresa di saltare il portiere genoano. Termina la gara dopo quattro minuti di recupero con il successo finale della Sampdoria Primavera.